L'assemblaggio & i movimenti

In primis si assemblano i positivi in carta, provenienti dai calchi in gesso, mediante i telai in ferro che, a loro volta vengono sorretti da tralicci o tubi innocenti necessari per scaricare il peso immane su un unico punto.

In seguito, i movimenti si ottengono per mezzo di pistoni idraulici o moto-riduttori che hanno il difficile compito di rendere il più reale possibile l’animazione del pupo.

L’ultima fase comprende una stesura di carta su tutta la struttura fondamentale per rendere omogeneo il pupo.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Guarda la nostra Privacy Policy.

Accetta i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information